il progetto

UnlearningLucio, Anna e Gaia è il viaggio di Lucio, Anna e Gaia attraverso ecovillaggi, comunità, famiglie itineranti per conoscere chi ha avuto il coraggio di cambiare.
Un documentario familydriven che racconta il punto di vista non certo oggettivo di un’ ansiosa insegnante in aspettativa, un regista televisivo stanco di format ripetitivi e una bambina di 5 anni in balia degli eventi.
Sei mesi di viaggio al costo di poche centinaia di euro: per realizzare il progetto la famiglia ha usato il baratto scambiando competenze, casa, oggetti e tempo…
Senza un’autovettura a disposizione hanno dovuto arrangiarsi con il carpooling, percorrendo così oltre 5000 Km in compagnia di sconosciuti; hanno vissuto ogni nuovo incontro come una possibilità, imparando a lasciare  a casa paranoie, retaggi culturali imposti, prestandosi a dare una mano nei modi più disparati per ottenere vitto e alloggio: dallo zappare la terra al vendere zucchero filato, vivendo ogni occasione per crescere come famiglia, per capire davvero cosa conti in una squadra per definirsi tale.
Un documentario sulla fiducia, su un’Italia di uomini, donne e bambini che, all’omologazione, hanno risposto facendo della propria esistenza un inno alla diversità per aprirsi al cambiamento.

Unlearning è un invito gentile alla disobbedienza, una proposta per tutte le famiglie stanche della propria vita ripetitiva che da sempre si chiedono se un’altra vita è possibile.

 Scarica il Presskit

pdf-icon

English Presskit

pdf-icon

 

13 pensieri su “il progetto

  1. gianotti alberto says:

    sarei interessato a questo progetto per la durata di 6 mesi offrendo la mia esperienza di viaggiatore e lettore in cambio di vitto e alloggio.info 3292290485.per favore fatemi sapere.saluti e grazie.

    • gianotti alberto says:

      vorrei realizzare un evento ove io abito presentando un libro di viaggio tramite il vostro progetto che ritengo interessante contribuendo e offrendo la mia esperienza in generale aiutando chi può avere bisogno usufrendo di vitto e alloggio.ciao e grazie di nuovo.info 3292290485.

      • tommaso butera says:

        Ciao Alberto Gianotti, in riferimento al fil unlearning e a tuo post di agosto 2015, mi piacerebbe sapere dove abiti e se fai ancora scambio lavoro—
        Mi chiamo tommaso, cerco LAVORO DIGNITOSO (part-time, ma possiamo metterci d’accordo) in cambio di ospitalita’ In condivisione APPARTAMENTO o posto letto a milano e provincia o aree limitrofe (esclusivamente in aree verdi) .
        Offro IN CAMBIO DI UN LAVORO ADEGUATO. Sono italiano ho 44 anni, E SONO MADRELINGUA INGLESE. Diplomato operatore turistico, titolare di un organizzazione no profit di eventi culturali, vegetariano, ecologista e appena tornato da lunghi viaggi (in eco-villaggi).
        sarei UTILE come cameriere, aiuto cuoco, lavapiatti, oppure nei lavori di giardinaggio o manutenzionee o portierato . Sono anche un ottimo copywriter, traduttore e costruttore di siti internet… RINGRAZIO IN ANTICIPO PER OGNI OFFERTA. 3470747789 Tommaso butera

        • Storm says:

          Oh vix, Everytime I look a a picture of you in a fur jacket I just have to get one,I saw one in a charity shop on Saturday. I di#93d&n;t try it on (as such to my aversion to charity shops)… But jules in a chazza?!?! Blinking hell!!!! :pMaybe one day I will get over my chazza shop aversion and get a fur jacket just like you, I just hope it faux fur!!!XO

  2. Federico says:

    Quello che avete fatto è semplicemente assurdo e fantastico. Una rivincita del rapporto con la natura non solo umana, ormai sepolto dalla frenetica routine “tecnologica” che sembra aver perso di vista la meta di quello che chiamiamo progresso umano, spesso scambiandolo per appagamento di pulsioni che si rivelano effimere ed inutili per sfamare il senso di vivere che ci avvolge intrinsecamente. Complimenti! Spero che avrete un seguito numeroso e che potremo incontrarci e collaborare. Intanto vi auguro Buona Fortuna.

  3. Nunzia says:

    È possibile organizzare proiezione al di fuori delle sale cinematografiche, trovando noi uno spazio e avervi come ospiti, offrendovi vitto e alloggio ovviamente.
    Attendo vostre info, grazie!
    Nunzia da Inverigo ( CO )

  4. barbara says:

    complimenti per l’idea,ma sopratutto per averla realizzata, curiosita e un pizzico d’invidia,per l’audacia ed il coraggio,sono i primi sentimenti che ho provato nel leggere di voi!ora tanta curiosita nel conoscere i dettagli.intanto sto scrivendo un talk su si voi,sul messaggio che portate, cercando di dare uno spunto su cui riflettere e perche no, una domanda provocatoria,che scuota,me per prima dal torpore che ci avvolge.Complimenti ancora
    Barbara

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *